Chirurgia estetica: migliorare il viso con la chirurgia estetica

La chirurgia estetica per migliorare il viso è diventata un mezzo popolare per aiutare le persone a rivelare la loro bellezza naturale ed ottenere un aspetto più giovane e armonioso. Anche se, in alcuni casi è ancora un tabù parlare di cambiamenti o miglioramenti estetici, la chirurgia è un aspetto fondamentale per moltissime persone che ne ricavano benefici sul piano psicologico e sociale.

Il viso è una parte molto importante del corpo, nonché la parte più esposta, che non si copre mai né d’inverno né tantomeno d’estate, e quindi una parte soggetta a cambiamento forse più di tutte le altre. Il viso è uno specchio del nostro stile di vita, delle nostre preoccupazioni e del luogo in cui viviamo. Smog, aria, batteri, temperatura e molto altro può influire e determinarne uno stato sano e piacevole da guardare. 

LE TECNICHE PIÙ POPOLARI DI CHIRURGIA PLASTICA ED ESTETICA PER MIGLIORARE IL VISO

Le persone scelgono la chirurgia estetica per migliorare il viso per una varietà di motivi, tra cui il desiderio di ringiovanire, correggere imperfezioni, migliorare la simmetria o semplicemente aumentare la fiducia in sé stess*. La chirurgia estetica del viso offre una serie di opzioni per soddisfare queste esigenze individuali. Tra le tecniche più popolari di chirurgia estetica del viso, ce ne sono alcune che sono ricorrenti e molto efficaci in diversi casi.

Come migliorare il viso con la chirurgia estetica:

1.Lifting viso

Conosciuto come l’intervento chirurgico per migliorare il viso con la chirurgia estetica che “solleva e rassoda” la pelle di viso e collo. Il lifting viso è la scelta di tutti coloro che desiderano ripristinare un aspetto giovano eliminando completamente le rughe in modo duraturo.

2.Rinoplastica

Tra i protagonisti del nostro volto non può che esserci il naso: quante preoccupazioni e paranoie legate a questa parte del corpo, vero? E’ comprensibile dato che, come si dice, il naso dona carattere ad un volto ed è molto importante. Ecco perché, tra gli interventi di chirurgia plastica più richiesti e consigliare per migliorare l’armonia del viso, c’è la rinoplastica, l’intervento che permette di correggere e donare una nuova forma del naso migliorando l’equilibrio dell’intero volto. Se il naso gioca un ruolo fondamentale per simmetria ed equilibrio, gli occhi accendono il volto e ne determinano luminosità e vigore. Prendersi cura del proprio viso, quindi, non può eludere la cura del proprio sguardo.

3.Blefaroplastica

La blefaroplastica, elimina il tessuto in eccesso dalle palpebre superiori ed inferiori riducendo borse e rughe. Lo sguardo torna libero e luminoso. Abbiamo parlato di rughe, pelle,  naso e sguardo.

4.Otoplastica

E le orecchie? La chirurgia delle orecchie così dette ” a sventola”, rientra tra le tecniche più popolari per migliorare il proprio volto. L’otoplastica corregge le orecchie protruse o sproporzionate, migliorando la simmetria del viso per un aspetto esteticamente aggraziato.

Una delle chiavi per il successo della chirurgia estetica del viso è, senza dubbio, ottenere risultati naturali e armoniosi. Il chirurgo plastico lavorerà in stretta collaborazione con il paziente, per comprendere le sue aspettative e sviluppare un piano di trattamento personalizzato che valorizzi l’aspetto naturale e i lineamenti originari. In conclusione, la chirurgia estetica del viso offre una gamma di opzioni per migliorare l’aspetto e rivelare la bellezza interiore. Quando eseguita da un chirurgo plastico esperto, questa chirurgia può portare a risultati duraturi e una maggiore fiducia in sé stessi. La chiave per ottenere il miglior risultato è una comunicazione sempre chiara ed aperta con il chirurgo al quale ci si affida, senza aspettarsi risultati innaturali ed illusori. Qual è l’intervento più adatto a te? 

Nella nostra sezione contatti puoi prendere un appuntamento per la tua consulenza! 

 



Febbraio 26, 2024 bellezz0

CONSIGLI DI BELLEZZA PER MANTENERSI GIOVANI E SANI

Indipendentemente dall’età, mantenere una pelle radiosa e sentirsi giovani è un obiettivo comune. Quali sono le accortezze che possiamo avere per mantenerci sani e luminosi? Il mantenimento di un aspetto giovane e sano richiede una combinazione di abitudini di vita sane e una corretta cura personale. Non esiste una soluzione magica che fa miracoli, ma seguendo alcuni consigli puoi aiutare la pelle e il corpo ad essere luminosi e vitali anche nella fase di invecchiamento. In questo articolo, esploreremo, quindi, alcuni consigli di bellezza  per mantenersi giovani e sani ed abitudini di cura personale che possono aiutarti a preservare giovinezza e benessere.

1. Proteggi la pelle dal sole

E’ ormai noto che l’esposizione eccessiva al sole è una delle principali cause dell’invecchiamento cutaneo prematuro. Ecco perché utilizzare sempre una crema solare ad ampio spettro con un SPF adeguato per proteggere la pelle, è una delle accortezze che potrebbe risultare fondamentale, soprattutto per evitare danni causati dai raggi UV.

2. Seguire una dieta equilibrata

Quando si dice “siamo ciò che mangiamo”, è pura verità. Una dieta ricca di frutta, verdura, proteine magre e grassi sani può contribuire a mantenere la pelle sana ed a favorire un aspetto giovane. Altro aspetto fondamentale riguarda l’idratazione: assicurarsi di bere abbondante acqua per idratare la pelle dall’interno, è sano e tutto il corpo ne può giovare.

3. Fare esercizio fisico regolarmente

L’attività fisica non solo aiuta a mantenere un peso corporeo sano, ma anche a migliorare la circolazione sanguigna, il tono muscolare e a dare alla pelle un aspetto più giovane.

4. Dormire sufficientemente

Il sonno è essenziale per il riposo e la rigenerazione del corpo. Una buona notte di sonno può aiutare a ridurre le occhiaie e a mantenere una pelle fresca e distesa più a lungo.

5. Adotta una routine di bellezza per la tua pelle

Una corretta routine di cura della pelle può fare miracoli per l’aspetto. Utilizzare prodotti che si adattano al proprio tipo di pelle e seguire una routine di pulizia, tonificazione e idratazione giornaliera, consentono alla pelle di eliminare batteri, pelle morta e di idratare in profondità i tessuti.

6. Limitare l’alcool e il fumo

Si sa, il consumo eccessivo di alcool e il fumo possono danneggiare la pelle ed accelerarne l’invecchiamento. Ecco perché limitare il consumo di queste sostanze è un consiglio che potrebbe aiutare la pelle a mantenersi sana e giovane.

7. Gestire lo stress

Lo stress è un argomento ad oggi molto delicato. Si parla spesso di quanto e come questo possa influenzare salute mentale e fisica, e anche il copro. Lo stress può contribuire all’invecchiamento prematuro. Alcune discipline come lo yoga, la meditazione o la respirazione profonda, possono aiutare a controllare i momenti di tensione e stress.

8. Tè Verde

Secondo studi recenti, bere tè verde è uno dei consigli di bellezza per mantenersi giovani e sani e aiuta a combattere i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Questo perché è ricco di antiossidanti che giocano un ruolo fondamentale nel rallentamento del processo di invecchiamento.

Se desideri ottenere ulteriori informazioni, non esitare a contattarci!



Febbraio 19, 2024 Chirurgia plastica0

DOMANDE FREQUENTI SULLA RINOPLASTICA: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

La rinoplastica, è un intervento chirurgico tra i più richiesti; questa procedura va a modificare le strutture interne ed esterne del naso. Intervenire sul naso, risulta essere spesso fondamentale per risolvere insicurezze legate all’aspetto e all’immagine. Ci sono però a riguardo, molti dubbi e domande che andiamo ad approfondire qui, per informare coloro che desiderano sottoporti ad una rinoplastica. Ecco, dunque, alcune domande sulla rinoplastica e tutto quello che devi sapere su questo intervento chirurgico.

1. Cos’è la Rinoplastica e tutto quello che devi sapere sull’intervento chirurgico

Come accennato sopra, la rinoplastica è un intervento chirurgico che mira a modificare la forma o le dimensioni del naso per migliorarne l’aspetto o la funzione respiratoria.

2. Perché sottoporsi ad una Rinoplastica?

Le persone scelgono la rinoplastica per vari motivi, tra cui migliorare l’aspetto estetico del naso, correggere problemi respiratori o trattare lesioni nasali.

3. Quali sono i rischi associati ad una Rinoplastica?

Come con qualsiasi intervento chirurgico, ci sono rischi potenziali, tra cui infezioni, sanguinamento e reazioni allergiche all’anestesia. È importante discutere dei rischi specifici con il chirurgo prima dell’intervento.

4. Quanto dura il recupero dopo una Rinoplastica?

Il tempo di recupero varia da persona a persona. In genere, si può notare gonfiore sulla parte interessata e la presenza di lividi per alcune settimane, ma la maggior parte delle persone può tornare alle attività quotidiane entro una o due settimane.

5. Quando si notano i risultati definitivi?

I risultati definitivi della rinoplastica possono richiedere alcuni mesi o più per manifestarsi completamente, poiché il naso può continuare a cambiare durante il processo di guarigione.

6. Cosa Aspettarsi dalla Consultazione con il Chirurgo?

Durante la consultazione, il chirurgo, dopo aver valutato il naso, discuterà delle aspettative del paziente e spiegherà le modalità di svolgimento. È un momento fondamentale per risolvere ogni dubbio, comunicando al dottore ogni perplessità e desiderio. In questa fase, è possibile utilizzare la tecnologia Crisalix, per la simulazione 3D. In questo modo il paziente potrà avere un’anteprima di quello che sarà il risultato finale dell’intervento.

7. La rinoplastica è adatta a tutti?

Non tutti sono candidati ideali per la rinoplastica. Il chirurgo valuterà la struttura del naso, le aspettative e lo stato generale di salute, per determinare se il candidato sia idoneo o meno.

8. Quali sono le differenze tra Rinoplastica aperta e chiusa?

La rinoplastica aperta comporta un’incisione esterna sul columella (la parte tra le narici); mentre la rinoplastica chiusa prevede incisioni all’interno del naso. La scelta dipenderà dal caso.

9. Si può personalizzare la Rinoplastica?

La rinoplastica può essere personalizzata per ogni circostanza; il chirurgo farà in modo di adattarla alle esigenze specifiche di ciascun paziente.

Se desideri ottenere ulteriori informazioni, non esitare a contattarci!



Febbraio 11, 2024 bellezzMedicina Estetica0

LIFTING NON CHIRURGICO

Hai mai desiderato una pelle più tonica e giovane senza dover affrontare un intervento chirurgico? Il lifting non chirurgico, noto anche come “lifting liquido”, è la soluzione per ringiovanire “senza bisturi”. Scopri il lifting non chirurgico per una spetto giovane e fresco.

Cos’è il lifting non chirurgico?

Il lifting non chirurgico è un insieme di procedure estetiche che mirano a migliorare l’aspetto del viso e del corpo senza richiedere un intervento chirurgico invasivo. Puoi scegliere il lifting non chirurgico per una spetto giovane e fresco. Queste procedure spesso coinvolgono l’uso di filler, neurotossine (come il Botox), e tecnologie avanzate come il laser o il radiofrequenza.

I vantaggi del lifting non chirurgico per un aspetto giovane e fresco

1. Minima invasività: a differenza del lifting tradizionale, non ci sono incisioni chirurgiche o tempi di recupero prolungati. Molte procedure possono essere eseguite in poche ore o addirittura in pochi minuti.

2. Nessuna anestesia generale: la maggior parte delle procedure non richiede anestesia generale.

3. Risultati naturali: il lifting non chirurgico mira a migliorare in modo sottile e naturale l’aspetto esteriore.

4. Tempo di recupero breve: la maggior parte delle persone può riprendere le attività quotidiane poco dopo la procedura. Non sono necessari ricoveri o lunghe convalescenze.

Le procedure più comuni: il lifting non chirurgico per un aspetto giovane e fresco 

  • Filler dermali: questi riempiono rughe e solchi, aggiungendo volume a guance, labbra e altre aree del viso.
  • Neurotossine (Botox, Dysport): Rilassano i muscoli facciali responsabili delle rughe dinamiche, come le grinze della fronte o le zampe di gallina. Sono ottimi anche come prevenzione.
  • Laser e radiofrequenza: migliorano la texture della pelle, trattando rughe, cicatrici e segni dell’invecchiamento.

Quali sono i consigli prima di eseguire un lifting non chirurgico?

– Consulta un professionista: rivolgiti a un medico per una valutazione personalizzata e discuti apertamente con lui i risultati attesi e i potenziali rischi.

– Segui le istruzioni di cura post-procedura: il successo del trattamento dipende spesso da come ti prendi cura della tua pelle dopo la procedura.

In conclusione, il lifting non chirurgico offre un’alternativa efficace e meno invasiva per migliorare l’aspetto fisico senza dover ricorrere a un intervento chirurgico. Il lifting non chirurgico permette un ringiovanimento del tutto naturale del viso del paziente. Si ridefiniscono i contorni, ma allo stesso tempo si reidrata e ristruttura la pelle.

Se desideri ottenere ulteriori informazioni, non esitare a contattarci!



Febbraio 5, 2024 Chirurgia plastica0

AFFRONTARE LA GINECOMASTIA: GUIDA COMPLETA PER IL BENESSERE MASCHILE

La ginecomastia, caratterizzata dalla crescita anomala del tessuto mammaro nei maschi, può avere un impatto significativo sulla salute mentale e l’autostima. Cerchiamo di creare, nelle prossime righe, una guida, approfondendo il tema della ginecomastia, cos’ è, qual è la causa, come affrontarla e le opzioni di trattamento disponibili.

Cos’è la Ginecomastia?

La ginecomastia è una condizione medica caratterizzata dalla crescita eccessiva del tessuto mammaro nei maschi. Questo può portare all’ingrandimento delle mammelle e alla formazione di seni maschili più prominenti. La ginecomastia può verificarsi a qualsiasi età, anche durante l’adolescenza.

Cause della Ginecomastia

Ci sono diverse cause della ginecomastia, tra cui:

  • Cambiamenti ormonali: sbalzi ormonali, come durante la pubertà o nell’età adulta, possono causare la ginecomastia.
  • Farmaci: l’uso di farmaci come alcuni antidepressivi, steroidi anabolizzanti o antipsicotici può contribuire allo sviluppo della ginecomastia.
  • Malattie sottostanti: alcune condizioni mediche, come l’insufficienza epatica o i disturbi tiroidei, possono causare la ginecomastia.
  • Uso di sostanze illecite: l’uso di sostanze illegali, come l’eroina o la marijuana, può aumentare il rischio di sviluppare la ginecomastia.

Affrontare la Ginecomastia: passi da seguire

  • Consultazione medica: la prima cosa da fare è sempre consultare un medico. Solo un professionista medico può diagnosticare correttamente la condizione e identificare le cause sottostanti.
  • Esamina le opzioni di trattamento: una volta confermata la diagnosi, discuti con il medico le opzioni di trattamento disponibili.

Queste possono includere cambiamenti nello stile di vita, terapie farmacologiche o l’intervento chirurgico.

  • Cambiamenti nello stile di vita: in alcuni casi, apportare modifiche allo stile di vita, come l’adozione di una dieta sana e l’esercizio fisico regolare, può aiutare a gestire la ginecomastia.
  • Trattamenti medici: il medico può prescrivere farmaci per affrontare la ginecomastia, soprattutto se la causa è un’alterazione ormonale.
  • Chirurgia: in situazioni gravi o persistenti, l’intervento chirurgico di rimozione del tessuto mammario in eccesso (mastectomia) può essere un’opzione.

 

In conclusione, la ginecomastia è una condizione che può influenzare profondamente la vita di un uomo, ma ci sono opzioni di trattamento disponibili per affrontarla. La ginecomastia è una condizione comune e trattabile e va affrontata non soltanto per motivi fisici, ma soprattutto psicologici; il benessere mentale è sempre altrettanto importante. Contattaci per prendere un appuntamento.



Gennaio 30, 2024 Chirurgia plastica0

La liposuzione è una procedura chirurgica di contorno del corpo  che mira a rimuovere il grasso in eccesso da specifiche aree del  corpo per rimodellarle. Con l’obiettivo di ottenere una silhouette  più snella e definita, la liposuzione è diventata una delle  procedure estetiche più popolari in tutto il mondo. La liposuzione,  anche chiamata lipoaspirazione o liposcultura, è una procedura  chirurgica che consiste nella rimozione del grasso in eccesso da  aree specifiche del corpo. Queste zone possono includere  l’addome, i fianchi, le cosce, il mento e molte altre.  L’obiettivo principale della liposuzione è scolpire il corpo eliminando le cellule adipose indesiderate. 

Come Funziona la Liposuzione?

Durante la liposuzione, il chirurgo plastico esegue un’incisione  minima vicino all’area da trattare. Successivamente, un tubo sottile  chiamato cannula viene inserito attraverso l’incisione. La cannula è  collegata a una macchina aspirante che rimuove il grasso in  eccesso attraverso un processo delicato.

I diversi tipi di liposuzione che rimuove il grasso in eccesso

La liposuzione rimuove il grasso in eccesso. Offre un modo per affrontare il grasso e  ottenere una silhouette più armoniosa. La liposuzione più eseguita è la liposuzione tradizionale, che consiste nell’utilizzo di una cannula per rompere ed aspirare il grasso in eccesso. La durata dell’intervento varia a seconda dei casi, ma generalmente può durare un’ora, fino alle due ore quando la zona da trattare è molto ampia. I risultati diventano visibili man mano che il gonfiore post intervento  diminuisce, ma possono richiedere alcuni mesi per stabilizzarsi  completamente. In generale sarà definitivamente raggiunto il  risultato ottimale a distanza di circa sei mesi dall’intervento di  liposuzione.La liposuzione offre un modo per affrontare il grasso in eccesso e  ottenere una silhouette più armoniosa. La liposuzione più eseguita è la liposuzione tradizionale, che consiste nell’utilizzo di una cannula per rompere ed aspirare il grasso in eccesso. La durata dell’intervento varia a seconda dei casi, ma generalmente può durare un’ora, fino alle due ore quando la zona da trattare è molto ampia. I risultati diventano visibili man mano che il gonfiore post intervento  diminuisce, ma possono richiedere alcuni mesi per stabilizzarsi  completamente. In generale sarà definitivamente raggiunto il  risultato ottimale a distanza di circa sei mesi dall’intervento di  liposuzione.

 Se desideri ottenere ulteriori informazioni, non esitare a contattarci!

 



Gennaio 23, 2024 Chirurgia plastica0

L’evoluzione tecnologica sta rivoluzionando il settore della chirurgia estetica, aprendo nuove prospettive e possibilità. Parliamo della tecnologia Crisalix e simulazione 3D. Uno degli sviluppi più straordinari in questo ambito è rappresentato dalla tecnologia di simulazione 3D di Crisalix. In questo articolo, esploreremo come la simulazione 3D sta cambiando il modo in cui i pazienti e i chirurghi affrontano gli interventi chirurgici estetici.

La rivoluzione della simulazione 3D 

Questa simulazione 3D avanzata consente di visualizzare i risultati potenziali in modo accurato e dettagliato prima che avvenga l’intervento. La tecnologia Crisalix offre ai pazienti e ai chirurghi una visione chiara e realistica di come potrebbero apparire dopo un intervento chirurgico estetico.

Come Funziona:

  • Scansione 3D: Durante una consulenza iniziale, il chirurgo scansiona l’area del corpo che sarà oggetto di intervento utilizzando una telecamera 3D. Questo processo crea un modello virtuale del paziente.
  • Simulazione Personalizzata: Utilizzando il modello 3D, il chirurgo può manipolare virtualmente l’aspetto dell’area trattata. I pazienti possono discutere le loro aspettative e obiettivi, consentendo al chirurgo di creare una simulazione personalizzata dei risultati previsti.
  • Visione Dettagliata: I pazienti possono vedere il loro nuovo aspetto da diverse angolazioni, esplorando i dettagli dei cambiamenti proposti. Questo offre una prospettiva realistica e informata su come potrebbero apparire dopo l’intervento.

La tecnologia Crisalix: la simulazione 3D che porta innovazione e benefici

La tecnologia Crisalix e la simulazione 3D aiuta i pazienti a comprendere meglio i risultati potenziali e ad avere aspettative realistiche riguardo all’intervento. I pazienti possono prendere decisioni in modo più tranquillo sulla base delle simulazioni. Vedere una previsione visiva dei risultati può infatti aumentare la fiducia del paziente nell’intervento. Questo strumento aiuta i pazienti a prendere decisioni informate e i chirurghi a pianificare con precisione. Come dice il termine stesso, queste immagine sono solamente una simulazione, come tale infatti va considerata; per questo il risultato finale non sarà fedele al 100%, ma dipenderà poi da molte varianti e dal soggetto in questione.

Se desideri ottenere ulteriori informazioni, non esitare a contattarci!



Gennaio 16, 2024 Chirurgia plastica0

La mastoplastica additiva, comunemente nota come intervento di aumento del seno, è una procedura chirurgica sempre più diffusa che mira a migliorare le dimensioni e la forma del seno. Se stai pensando a questa procedura, è importante essere ben informati e preparati. In questo articolo, esploreremo alcuni consigli essenziali per la mastoplastica additiva da tenere a mente prima, durante e dopo l’intervento chirurgico al seno.

  1. Ricerca Approfondita e Consultazioni Mediche: prima di prendere qualsiasi decisione, è fondamentale condurre una ricerca approfondita e consultare il chirurgo plastico scelto. Ogni corpo è unico e i risultati possono variare, quindi parlare con professionisti qualificati ti aiuterà a comprendere le tue opzioni e a stabilire aspettative realistiche.
  2. Obiettivi Chiari: definisci i tuoi obiettivi per l’intervento. Comunica apertamente con il tuo chirurgo riguardo alla dimensione, forma e tipo di impianto che desideri. Esprimi le tue aspettative in modo chiaro per garantire che tu e il chirurgo abbiate la stessa visione.
  3. Scegli il Tipo di Impianto: esistono diversi tipi di impianti mammari, tra cui quelli riempiti con soluzione salina e quelli riempiti con gel di silicone coesivo. Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi. Il chirurgo Ti aiuterà a capire quale sia più adatto alle tue esigenze e preferenze.
  4. Considera l’Aspetto Naturale: molte persone cercano risultati naturali. Discuti con il chirurgo la possibilità di ottenere un aspetto che si adatti alla tua struttura corporea e che risulti armonioso con il resto del corpo.
  5. Preparati per il Recupero: Il recupero dopo la mastoplastica additiva richiede tempo e pazienza. Assicurati di comprendere appieno quanto tempo potrebbe volerci per tornare alle normali attività quotidiane. Segui alla lettera le indicazioni post-operatorie fornite dal chirurgo.
  6. Pianifica il Supporto Dopo l’Intervento: durante il periodo di recupero, potresti aver bisogno di assistenza per alcune attività quotidiane. Assicurati di avere qualcuno che ti possa aiutare durante questa fase iniziale.
  7. Monitora i Cambiamenti: il tuo corpo subirà cambiamenti mentre guarisce e si adatta agli impianti. Mantieni un dialogo aperto con il tuo chirurgo durante il periodo di guarigione e affronta eventuali preoccupazioni o domande che potresti avere.
  8. Patologie e Complicazioni: anche se i rischi sono relativamente bassi, è importante essere consapevoli delle possibili complicazioni, come infezioni, sanguinamento e cambiamenti nella sensibilità del capezzolo. Conosci i segni di avvertimento e consulta immediatamente il tuo chirurgo se sospetti problemi.
  9. Mantieni un Cambiamento di Stile di Vita Sano: una volta che il recupero è completo, puoi goderti i risultati della mastoplastica additiva. Continua a seguire uno stile di vita sano, che include alimentazione equilibrata e attività fisica regolare, per preservare il tuo benessere generale.

La mastoplastica additiva può essere un passo significativo per migliorare la tua fiducia e il tuo benessere. Tuttavia, è fondamentale prendere decisioni informate, seguire i consigli essenziali per la mastoplastica additiva del tuo chirurgo e gestire il recupero in modo responsabile. Con la giusta attenzione e pianificazione, puoi avvicinarti al risultato desiderato in modo sicuro e soddisfacente.

Se desideri ottenere ulteriori informazioni, non esitare a contattarci!



Gennaio 9, 2024 Chirurgia plastica0

L’addominoplastica, l’intervento chirurgico per il ventre, è diventata sempre più popolare negli ultimi anni. Molte persone ricorrono all’addominoplastica per ottenere un addome più tonico e snello ed un ventre piatto. In questo articolo, esploreremo in dettaglio cos’è l‘addominoplastica, chi ne può trarre beneficio e il processo chirurgico.

Cos’è l’addominoplastica?

L’addominoplastica è un intervento chirurgico volto a rimuovere l’eccesso di pelle e grasso dall’addome e a ripristinare i muscoli addominali allentati. Molto spesso viene presa in considerazione da coloro che hanno perso una considerevole quantità di peso o da donne che hanno subito cambiamenti significativi nell’addome a causa della gravidanza. L’obiettivo di questo intervento chirurgico è quello di ottenere un addome più piatto, tonico e giovanile e sopratutto un maggiore benessere e fiducia in se stessi attraverso una decisione informata e ponderata. L’addominoplastica è, infatti, una procedura chirurgica che può aiutare le persone a raggiungere l’aspetto dell’addome desiderato.

Chi è un candidato adatto per l’intervento chirurgico per il ventre? 

I candidati ideali per l’addominoplastica, l’intervento chirurgico per il ventre, includono persone in buona salute generale che hanno eccesso di pelle e grasso nell’area addominale, nonché muscoli addominali allentati. Come già detto, le donne che hanno avuto gravidanze multiple e persone che hanno perso notevoli quantità di peso, risultano essere spesso i candidati ideali. È consigliabile considerare l’intervento quando si è raggiunto un peso stabile. E’ importante sottolineare, inoltre, che l’addominoplastica non è una soluzione per la perdita di peso e non dovrebbe essere considerata come tale.

Come avviene l’intervento chirurgico?

Spesso i pazienti mostrano interesse per la procedura chirurgica. Infatti, molte volte, a causa della scarsa e corretta informazione, i potenziali pazienti arrivano in studio confusi e spaesati. L’intervento inizia con un’incisione lungo la linea dell’inguine, rimuoverà l’eccesso di pelle e grasso, e riporterà insieme i muscoli addominali allentati per creare un profilo più tonico. A seconda della complessità del caso, potrebbe essere eseguita una mini-addominoplastica o una procedura più completa. A fine intervento tutta la zona resterà bendata e compressa con una panciera. È prevista la degenza di almeno 2-3 giorni, così da garantire le cure e il monitoraggio necessari ad una guarigione ottimale. Il chirurgo lavorerà in sempre in stretta collaborazione con il paziente per determinare quale approccio sia più appropriato. Come ogni intervento chirurgico, infatti, è importante affidarsi al dottore e discutere con lui, soprattutto in fase di prima consulenza, su benefici e rischi dell’intervento chirurgico. Contattaci per ulteriori informazioni.



Dicembre 27, 2023 Chirurgia plastica0

Ci sono molte donne che desiderano aumentare il proprio seno di qualche taglia, molte altre vorrebbero ridurlo. Molto spesso un volume eccessivo di seno può essere causa di disagio tanto quanto un seno molto piccolo. Un seno pesante infatti può causare mal di schiena cronico, dolori cervicali e lombari, difficoltà di movimento e nello svolgere attività sportive, e disagi psicologici legati alla propria immagine. Il seno è una parte importante e delicata del corpo, ed avere una misura proporzionata ed adeguata alla propria fisicità risulta essere un fattore determinante per il benessere mentale della persona quando si vede riflessa allo specchio. Queste e molte altre sono le principali motivazioni che spingono una donna a  sottoporsi ad una mastoplastica riduttiva, l’intervento chirurgico appunto,  che riduce il volume del seno. La mastoplastica riduttiva viene eseguita in anestesia generaleCome ogni intervento chirurgico è necessario sottoporsi ad un’accurata visita specialistica durante la quale il dottore misurerà le dimensioni, la forma e la posizione delle mammelle, dell’areola e del capezzolo, ed esaminerà la qualità e le caratteristiche dei tessuti mammari al fine di individuare il grado di ipertrofia mammaria e scegliere la tecnica chirurgica che consenta di  conferire al vostro seno un volume adeguato ed una forma armoniosa con un ridotto esito cicatriziale. Durante la visita il chirurgo dovrà valutare lo stato di salute attuale e pregresso al fine di escludere la presenza di complicazioni quali pressione alta, problemi di coagulazione o di cicatrizzazione, che potrebbero compromettere l’esito finale dell’intervento. Il dottore fornirà tutte le informazioni necessarie per il pre e post operatorio, indicazioni sul tipo di alimentazione da seguire prima e dopo l’intervento e sulla possibilità di assumere farmaci, alcool e sigarette. 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO CHIRURGICO DI MASTOPLASTICA  RIDUTTIVA E DOVE VENGONO ESEGUITE LE INCISIONI ?  

Tra le curiosità più comuni c’è quella legata alle incisioni: come avvengono e dove? A seconda che si tratti di piccole, medie o grandi riduzioni, le incisioni  possono essere effettuate solo intorno all’areola o scendere verticalmente fino al solco sottomammario e lungo la piega inferiore del seno (cosiddetta  incisione a forma di ancora o a T rovesciata).  Attraverso le incisioni cutanee vengono asportati i segmenti ghiandolari prescelti ed i tessuti mammari residui vengono liberati sul piano profondo separandoli dal muscolo pettorale e riposizionandoli nella sede più opportuna in modo da ottenere una ghiandola di forma rotonda e armoniosa. In alcuni casi, può essere opportuno associare una liposuzione di modellamento dei quadranti esterni e della regione ascellare per migliorare ulteriormente il risultato. Anche se i risultati dell’intervento sono visibili immediatamente, sono comunque necessari alcuni mesi prima che il gonfiore post-operatorio scompaia completamente, che i seni trovino la loro posizione e le cicatrici scompaiano. Dopo l’intervento per diverse settimane, o addirittura per alcuni mesi, può insorgere una certa mollezza e grumosità del seno. Il risultato estetico conseguibile con questo tipo di intervento è generalmente molto soddisfacente e duraturo: un seno ridotto di dimensioni, più armonioso, più tonico e proiettato e proporzionato al fisico della donna. L’intervento di riduzione del seno può alleviare quindi con successo i problemi fisici e migliorare la propria immagine e autostima. Secondo il feedback dei pazienti, l’intervento di mastoplastica riduttiva è una delle operazioni più gratificanti nel campo della chirurgia plastica.

Contatta il dottore per saperne di più!


Copyright by Crisalix.com 2023. All rights reserved.