ADDOMINOPLASTICA: TUTTO CIÒ CHE DEVI SAPERE SULLA PROCEDURA CHIRURGICA PER UN ADDOME PIÙ TONICO

ADDOMINOPLASTICA E ADDOME PIÙ TONICO

L’addominoplastica, l’intervento di chirurgia estetica per il ventre, è diventata sempre più popolare negli ultimi anni. Molte persone ricorrono all’addominoplastica per ottenere un addome più tonico e snello ed un ventre piatto. In questo articolo, esploreremo in dettaglio cos’è l’addominoplastica, chi può trarne beneficio e il processo chirurgico.

Chi è un candidato adatto?

I candidati ideali per l’addominoplastica includono persone in buona salute generale che hanno eccesso di pelle e grasso nell’area addominale, nonché muscoli addominali allentati. Come già detto, le donne che hanno avuto gravidanze multiple e persone che hanno perso notevoli quantità di peso, risultano essere spesso i candidati ideali. È consigliabile considerare l’intervento quando si è raggiunto un peso stabile. E’ importante sottolineare, inoltre, che l’addominoplastica non è una soluzione per la perdita di peso e non dovrebbe essere considerata come tale.



Cos’è l’addominoplastica?

L’addominoplastica è un intervento chirurgico volto a rimuovere l’eccesso di pelle e grasso dall’addome e a ripristinare i muscoli addominali allentati. Molto spesso viene presa in considerazione da coloro che hanno perso una considerevole quantità di peso o
da donne che hanno avuto cambiamenti significativi nell’addome a seguito di una gravidanza. L’obiettivo di questo intervento chirurgico è quello di ottenere un addome più piatto, tonico e giovanile e sopratutto un maggiore benessere e fiducia in se stessi attraverso una decisione informata e ponderata. L’addominoplastica è, infatti, una procedura chirurgica che può aiutare le persone a raggiungere l’aspetto dell’addome desiderato.


Come avviene l’intervento chirurgico?


Spesso i pazienti mostrano interesse per la procedura chirurgica. Infatti, molte volte, a causa della scarsa e corretta informazione, i potenziali pazienti arrivano in studio confusi e spaesati. L’intervento inizia con un’incisione lungo la linea dell’inguine; successivamente il chirurgo rimuoverà l’eccesso di pelle e grasso, e riporterà insieme i muscoli addominali allentati per creare un profilo più tonico. A seconda della complessità del caso, potrebbe essere eseguita una mini-addominoplastica o una procedura più completa. Nel post operatorio tutta l’area addominale resterà bendata e compressa con una guaina. È prevista la degenza di almeno 1-2 giorni per garantire le cure e il monitoraggio necessari ad una guarigione ottimale. Come ogni intervento chirurgico, infatti, è importante affidarsi al dottore e discutere con lui, soprattutto in fase di prima consulenza, su benefici e rischi dell’intervento chirurgico.

Contattaci per saperne di più.





FAQ

Richiedi informazioni al Dottor Marco Castelli compilando questo form, aggiungi i dati richiesti ed esponi al Dottore il motivo della richiesta. Sarai presto ricontattato/a dal nostro studio.

Come sgonfiare la pancia dopo addominoplastica?

Il gonfiore dopo un’addominoplastica può variare in intensità e durata da persona a persona. In generale, la maggior parte del gonfiore scompare entro 2-3 mesi dall’intervento, ma in alcuni casi può essere necessario fino a un anno per una completa risoluzione.
Esistono alcuni accorgimenti che possono aiutare a ridurre il gonfiore dopo un’addominoplastica:

  • Indossare una guaina addominale compressiva, come prescritto dal chirurgo plastico. La guaina aiuta a comprimere i tessuti e a favorire il drenaggio dei liquidi.
  • Evitare l’attività fisica, per il primo mese dopo l’intervento.
  • Sollevare solo oggetti leggeri e sollevarsi dalla posizione seduta o sdraiata lentamente.
  • Bere molta acqua, per favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Evitare di fumare, perché il fumo può rallentare la guarigione e peggiorare il gonfiore.

In alcuni casi, il chirurgo plastico può prescrivere farmaci diuretici o linfodrenanti per aiutare a ridurre il gonfiore.

Cosa non fare dopo addominoplastica?

Ecco alcuni comportamenti che è importante evitare dopo l’addominoplastica:

  • Muoversi in modo brusco o sollevare oggetti pesanti. I movimenti bruschi possono causare la rottura dei punti di sutura, mentre sollevare oggetti pesanti può stressare i muscoli addominali e aumentare il rischio di complicazioni.
  • Sdraiarsi sulla pancia. Sdraiarsi sulla pancia può causare un aumento della pressione sull’incisione chirurgica, aumentando il rischio di infezione.
  • Esporsi al sole o alla luce solare artificiale. L’esposizione ai raggi UV può causare iperpigmentazione della cicatrice.
  • Fumare. Il fumo riduce il flusso sanguigno e la circolazione dell’ossigeno, aumentando il rischio di complicazioni.
  • Assumere farmaci non prescritti dal medico. Alcuni farmaci, come gli anticoagulanti, possono aumentare il rischio di sanguinamento.

In generale, è importante seguire le indicazioni del chirurgo per garantire un recupero sicuro e completo.


Contattaci

Richiedi informazioni al Dottor Marco Castelli compilando questo form, aggiungi i dati richiesti ed esponi al Dottore il motivo della richiesta. Sarai presto ricontattato/a dal nostro studio.

    Il tuo nome (obbligatorio)

    Il tuo indirizzo email (obbligatorio)

    Telefono (obbligatorio)

    Messaggio

    Inviando il messaggio dichiari di aver accettato l’Informativa sulla Privacy visibile cliccando QUI

    Copyright by Crisalix.com 2023. All rights reserved.