QUANDO E’ NECESSARIO RICORRERE ALLA MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

Dicembre 27, 2023 0

alla - Chirurgo plastico VareseCi sono molte donne che desiderano aumentare il proprio seno di qualche taglia, molte altre vorrebbero ridurlo. Molto spesso un volume eccessivo di seno può essere causa di disagio tanto quanto un seno molto piccolo. Un seno pesante infatti può causare mal di schiena cronico, dolori cervicali e lombari, difficoltà di movimento e nello svolgere attività sportive, e disagi psicologici legati alla propria immagine. Il seno è una parte importante e delicata del corpo, ed avere una misura proporzionata ed adeguata alla propria fisicità risulta essere un fattore determinante per il benessere mentale della persona quando si vede riflessa allo specchio. Queste e molte altre sono le principali motivazioni che spingono una donna a  sottoporsi ad una mastoplastica riduttiva, l’intervento chirurgico appunto,  che riduce il volume del seno. La mastoplastica riduttiva viene eseguita in anestesia generaleCome ogni intervento chirurgico è necessario sottoporsi ad un'accurata visita specialistica durante la quale il dottore misurerà le dimensioni, la forma e la posizione delle mammelle, dell'areola e del capezzolo, ed esaminerà la qualità e le caratteristiche dei tessuti mammari al fine di individuare il grado di ipertrofia mammaria e scegliere la tecnica chirurgica che consenta di  conferire al vostro seno un volume adeguato ed una forma armoniosa con un ridotto esito cicatriziale. Durante la visita il chirurgo dovrà valutare lo stato di salute attuale e pregresso al fine di escludere la presenza di complicazioni quali pressione alta, problemi di coagulazione o di cicatrizzazione, che potrebbero compromettere l'esito finale dell'intervento. Il dottore fornirà tutte le informazioni necessarie per il pre e post operatorio, indicazioni sul tipo di alimentazione da seguire prima e dopo l'intervento e sulla possibilità di assumere farmaci, alcool e sigarette. 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO CHIRURGICO DI MASTOPLASTICA  RIDUTTIVA E DOVE VENGONO ESEGUITE LE INCISIONI ?  

Tra le curiosità più comuni c’è quella legata alle incisioni: come avvengono e dove? A seconda che si tratti di piccole, medie o grandi riduzioni, le incisioni  possono essere effettuate solo intorno all’areola o scendere verticalmente fino al solco sottomammario e lungo la piega inferiore del seno (cosiddetta  incisione a forma di ancora o a T rovesciata).  Attraverso le incisioni cutanee vengono asportati i segmenti ghiandolari prescelti ed i tessuti mammari residui vengono liberati sul piano profondo separandoli dal muscolo pettorale e riposizionandoli nella sede più opportuna in modo da ottenere una ghiandola di forma rotonda e armoniosa. In alcuni casi, può essere opportuno associare una liposuzione di modellamento dei quadranti esterni e della regione ascellare per migliorare ulteriormente il risultato. Anche se i risultati dell'intervento sono visibili immediatamente, sono comunque necessari alcuni mesi prima che il gonfiore post-operatorio scompaia completamente, che i seni trovino la loro posizione e le cicatrici scompaiano. Dopo l'intervento per diverse settimane, o addirittura per alcuni mesi, può insorgere una certa mollezza e grumosità del seno. Il risultato estetico conseguibile con questo tipo di intervento è generalmente molto soddisfacente e duraturo: un seno ridotto di dimensioni, più armonioso, più tonico e proiettato e proporzionato al fisico della donna. L'intervento di riduzione del seno può alleviare quindi con successo i problemi fisici e migliorare la propria immagine e autostima. Secondo il feedback dei pazienti, l’intervento di mastoplastica riduttiva è una delle operazioni più gratificanti nel campo della chirurgia plastica.

Contatta il dottore per saperne di più!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Copyright by Crisalix.com 2023. All rights reserved.