LE DOMANDE PIÙ’ FREQUENTI SULLA MASTOPESSI

Dicembre 17, 2023 0

mastopessi - Chirurgo plastico VareseLa Mastopessi è l'intervento chirurgico che rimodella e sostiene la mammella diventata ptosica a causa dell'invecchiamento o dopo l'allattamento. L’obiettivo di questo intervento chirurgico è proprio quello di risollevare il seno senza modificarne necessariamente il volume: si sposta l'areola in una posizione più alta e, mediante una riduzione del tessuto cutaneo, si aumenta il tono della mammella stessa. Spesso la mastopessi viene eseguita in abbinamento alla mastoplastica additiva se l’intento è quello di aumentare anche il volume del seno; questo perché il solo intervento di mastopessi non comporta un aumento di volume delle mammelle. Vediamo quali sono le domande più comuni riguardo la mastopessi e cerchiamo di rispondere dando le informazioni necessarie.  

Quando si ricorre alla mastopessi?  

Spesso un seno eccessivamente sviluppato, cadente o mal conformato può essere ricondotto ad un aspetto esteticamente piacevole con un intervento di  questo tipo. I casi di ptosi mammaria possono presentarsi a seguito di gravidanze e allattamenti, a seguito di dimagrimenti più o meno importanti, o semplicemente con l’età. Possono riguardare sia donne giovani che donne dopo la menopausa. Le donne giovani si possono sottoporre all’intervento di mastopessi se non hanno in previsione a breve una gravidanza. Il sollevamento e rimodellamento del seno (mastopessi) è indicato in presenza di ghiandola di discrete dimensioni  adeguata al fisico della donna. 

Che tipo di cicatrici comporta?  

A seconda della discrepanza fra mantello cutaneo e contenuto ghiandolare e della posizione delle areole, l’intervento comporta cicatrici di estensione variabile: in alcuni casi sono limitate attorno all’areola, in altri si estendono anche dal margine inferiore dell’areola al solco, mentre nei casi più importanti sono presenti anche lungo il solco sotto-mammario. Sarà il chirurgo a determinare il giusto punto di  equilibrio fra estensione e qualità delle cicatrici: è molto meglio avere cicatrici un po’ più estese ma di buona qualità, rispetto a cicatrici più limitate ma più evidenti. 

Che tipo di anestesia viene eseguita durante l’intervento?  

L’intervento viene effettuato in anestesia generale. Per la mastopessi è necessario il ricovero del paziente per una notte.  

I risultati durano nel tempo? 

I risultati sono piuttosto stabili nel tempo. E’ importante però sottolineare che  possono variare in relazione a future gravidanze, allattamenti e fattori ormonali. Le mammelle possono tornare a scendere e ad essere ptosiche in caso di cute anelastica e negli esiti di dimagrimento; comunque, un certo rilassamento cutaneo è da prevedere col passare del tempo. 

Quando si possono riprendere le normali attività sportive e quotidiane dopo  l’intervento?  

Il post intervento dipende sicuramente da ogni singolo caso e dalla reazione del paziente. In generale, è bene sospendere le attività sportive per circa un mese. Per quanto riguarda le attività quotidiane, il paziente potrà tornare alla propria quotidianità dopo circa una settimana, a seconda dei casi.

Contattaci per maggiori informazioni!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Copyright by Crisalix.com 2023. All rights reserved.